RIVISTE E LIBRI
 
 
Vorrei in questa sezione recensire i libri che ho letto sia di argomenti astronomici, sia di carattere scientifico, nonché le riviste italiane di astronomia. Mi è capitato ben poche volte di acquistare e leggere libri che non mi piacevano (leggo a mia volta le recensioni...) e pertanto troverete spesso aggettivi come "bellissimo" o "piacevole da leggere" ad accompagnare i miei commenti. In tutti i casi un libro è sempre bello da leggere e sfogliare. Uso tanto Internet per tenermi informato, ma per leggere non trovo niente di meglio che un buon e bel libro di scienza, ben sapendo che le scoperte che si susseguono incessantemente rendono velocemente antiquati i libri scientifici. Ma tant' è; leggere un libro su Internet non è la stessa cosa...
Devo ringraziare il Centro Bibilografico Trentino attraverso il quale riesco sempre a trovare tanti libri (alcuni anche qui recensiti) nelle varie biblioteche sparse su tutto il territorio trentino. Non so se funziona così anche nelle altre provincie, mi auguro di sì.
Infine, serve dirlo che il parere che troverete è mio personale?
 
 
 
"I più bei libri di fantascienza sono i libri di scienza, perchè la fantascienza è frutto della fantasia dell' uomo, mentre la scienza è frutto della fantasia della natura e la natura ci ha sempre dimostrato di avere molta più fantasia dell' uomo." N.M.
 
 
 
Note: le recensioni senza data sono state realizzate tra agosto e dicembre 2005;
quelle accompagnate da asterisco si riferiscono a libri che ho letto, ma che non fanno parte della mia biblioteca.
 
 
 
 
Riviste recensite 4
Libri recensiti 100
Vai all' ultimo libro recensito
 
 
 
 
RIVISTE  
 

NUOVO ORIONE

Partiamo con la rivista della quale sono un fedele abbonato, oltre a possederne tutti i numeri.
Per gli astrofili alle prime armi, ma anche per avere delle informazioni con il giusto approfondimento in tutti i vari campi dell' Astronomia (non solo quelli scientifici, ma anche quelli umanistici), è sicuramente la migliore nel suo genere. Una parte di essa è dedicata all' astronautica ed in ogni fascicolo si trova una prova di strumenti ottici-astronomici. Da un po' di tempo a questa parte Albino Carbognani pubblica una prova di software astronomici e Piero Bianucci ci regala due facciate di riflessioni, sempre molto argute, sull' Astronomia.

LE STELLE

"Le Stelle", è nata un paio di anni fa dalla fuoriuscita del direttore Corrado Lamberti e credo anche di qualche collaboratore, dalla rivista "L' Astronomia". Il prestigio di Lamberti, unito all' impeccabilità degli articoli (molto approfonditi) le ha fatto conquistare subito una buona fetta di lettori. La lettura della rivista presuppone una certa conoscenza dell' Astronomia e perciò non è indicata ai principianti.

Nota a margine: Le Stelle e Nuovo Orione appartengono allo stesso gruppo editoriale (ad oggi, 2008, sede e numero di telefono sono addirittura uguali...). Non sono certo due riviste l' una doppione dell' altra; spero perciò che all' editore non venga malauguratamente l' idea di sopprimerne una delle due, con la scusa che "due riviste di Astronomia son troppe".

Ulteriore nota a margine: purtroppo nel periodo marzo/aprile 2008, Lamberti ha lasciato la direzione per contrasti con l' editore. Un altro direttore si è avvicendato, staremo a vedere cosa succederà alla rivista che per il momento prosegue la sua pubblicazione mensile.


L' ASTRONOMIA

Qualche scossone la rivista lo ha sicuramente ricevuto con la predita dello storico direttore, come accennato sopra. Rimane il giornale per antonomasia dell' astronomia italiana e prosegue, nonostante tutto, il suo cammino. Al pari de "Le Stelle", anche lei non è certo per astrofili alle prime armi.

Nel corso del 2008 la rivista zoppica molto con uscite poco regolari e numeri bimensili. Brutto segno.
Dicembre 2008: la rivista dovrebbe aver sospeso le pubblicazioni.
Dicembre 2009: la rivista non è più in edicola, il sito c'è ancora ma fermo a qualche anno prima.


COELUM

Coelum come difficoltà di lettura si situa, a mio avviso, tra Nuovo Orione e gli altri due giornali. Nel periodo in cui l' acquistavo dava molto spazio a superlative foto di oggetti astronomici, realizzate però con strumentazioni non certo alla portata di tutti. Il perenne ritardo con cui anni fa usciva in edicola (che penso abbia adesso risolto) ha portato ad una certa disaffezione da parte di alcuni lettori, me compreso. Buona comunque la qualità degli articoli.
 
 
 
LIBRI
 
 
 1

PETER LANCASTER BROWN
IL LIBRO DELLE STELLE
Mursia - 1975

Il mio primo libro di Astronomia. Che dire? Prendendolo in mano dopo anni che era sullo scaffale, viene un po' di nostalgia per quei periodi di scoperte sull' Astronomia, quando ancora si usavano solo ed esclusivamente i libri. Non c' era Internet e tutto andava un po' più lento, i cieli erano (tanto) più bui e le osservazioni le potevo fare da dietro casa...
Ha avuto molte ristampe successive, almeno fino al 1991, e per iniziare a suo tempo mi è stato indispensabile. E' il libro che mi ha fatto capire come si staziona un telescopio equatoriale (il mio 114 Newton), che mi ha insegnato le costellazioni del cielo, i nomi delle stelle e mi ha fatto conoscere la mitologia. Nella parte finale ho trovato la "posizione dei pianeti dal 1971 al 1980"(!!!); inevitabile andare a vedere come erano schierati in settembre di trent' anni fa, nel 1975: Mercurio, Venere e Marte erano all' incirca nelle stesse costellazioni di adesso. Giove e Saturno, invece, splendevano il primo nella costellazione dei Pesci ed il secondo in quella dei Gemelli: un Autunno/Inverno sicuramente all' insegna dei due giganti. Non avevo ancora iniziato ad osservare il cielo in quell' anno: il telescopio arrivò l' anno successivo, a Natale. Questo libro me lo regalarono l' anno dopo, nel 1977.
 2

ENRICO MEDI
LA LUNA CI GUARDA
Staderini Editore - 1970

Mi ricordo di questo libro, quando ero bambino; mi domando se è nato dallo sfogliarlo e risfogliarlo il mio guardare in cielo. Probabilmente il primo libro italiano con le foto delle prime missioni lunari riprodotte in maniera superlativa. Le bellissime foto della Luna ed uno stile di scrittura impeccabile ne fanno ancora oggi un' opera godibile nella lettura.
Due parole sull' autore, Enrico Medi. Si laureò sotto Enrico Fermi con la prima tesi al mondo sul neutrone e fu il primo ad ipotizzare delle fasce ionizzanti nell' alta atmosfera, ma il regime di allora non prese in considerazione lo studio. Chissà, forse se le cose fossero andate diversamente, adesso avremmo le "fasce di Medi - Van Allen". Il 21 luglio 1969 era negli studi Rai, a spiegare agli italiani incollati ai televisori la parte prettamente scientifica del viaggio verso la Luna.
 3

AUTORI VARI a cura di LIVIO GRATTON
LA RISCOPERTA DEL CIELO
Mondadori - 1976

Qualche anno dopo il libro di Lancaster Brown, arrivò in casa quest' altro tomo di Astronomia. Già, era un po' troppo difficile per me, ma aveva delle splendide foto, soprattutto di telescopi.
Curato nel suo insieme da Gratton ogni capitolo fu redatto da un astronomo. Nelle foto dei 17 autori si riconoscono, tra gli altri, la Hack, Giacconi, Ruffini, Bergmann ed un giovane Barbieri. Proprio di quest' ultimo è il capitolo che per me è sempre stato più interessante, "I grandi telescopi ottici".
Allora ancora si parlava del 3,5 metri di Toppo di Castelgrande, con un punto di domanda accanto all' anno di completamento (1980). Erano ancora al di là da venire le nuove tecnologie di costruzione dei grandi specchi: sotto ad una foto della cupola del telescopio da 6 metri russo, Barbieri commenta "...è il maggiore del mondo, con ogni probabilità in via definitiva".
 4

AMILCARE GIOVANDITTO
IL VOLTO DEI PIANETI
De Vecchi Editore - 1976

Terzo libro di Astronomia ad entrare in casa. E' un buon libro anche se con poche fotografie, ma forse a quel tempo non ce ne erano molte come ora. Tutto dedicato ai pianeti ed ai corpi minori del Sistema Solare, ho trovato molto curioso il fatto che l' autore parli anche di Vulcano in un modo che lascia il dubbio sulla sua esistenza.
 5

H. YOUNG, B. SILCOCK, P. DUNN
IL PREZZO DELLA LUNA
Garzanti - 1970

Termino questa brevissima parte "storica" dei miei libri di astronomia, con questo volume di astronautica (bè, quasi...).
Non ricordo quando arrivò in casa nostra, ma l' ho letto per la prima volta solo qualche anno fa.
I tre autori sono giornalisti e raccontano un' altra Luna. Quella dei senatori degli Stati Uniti negli anni '60 e dei personaggi che gli ruotavano attorno più o meno poco raccomandabili (sia i primi, che i secondi), del presidente Kennedy e di questa grande torta che era la parte economica del progetto Apollo da spartire tra tutti. Nelle pagine del libro si scopre il perchè sia nato il centro di controllo di Huston, quando già c' era Cape Canaveral in Florida, le negligenze dietro alle morti degli astronauti Grissom, White e Chaffee e tante altre piccole e grandi cose. Un libro sicuramente "diverso", ma che fa tornare con i piedi per terra: dietro alla facciata scientifica della corsa alla Luna, c' erano (inevitabilmente?) degli interessi economici e personali enormi.
 6

TERENCE DICKINSON
GUARDARE LA NOTTE
Cappelli - 1990

Un bellissimo libro per iniziare a muovere i primi passi nell' Astronomia. Facendo un raffronto con quello di Peter Lancaster Brown ne esce, a mio modo di vedere, vincitore (tenendo però anche presente che sto paragonando due stampe con più di quindici anni di differenza). L' astrofilo alle prime armi viene condotto per mano in un breve viaggio all' interno dell' universo e degli oggetti del cielo, con una guida ragionata sull' acquisto del telescopio e sugli strumenti ottici in generale. Quattro splendide cartine (una per stagione) insegnano ad orientarsi in cielo prendendo dei riferimenti nelle varie costellazioni. Tante altre piccole cose lo rendono un libro molto interessante per i principianti.
 7

JOHN SANFORD
COSTELLAZIONI
Mondadori - 1990

Questo è il libro che porto con me, assieme ad un atlante del cielo, ad ogni uscita con il telescopio. Forse, come praticità d' uso ce ne sono di migliori, ma ci sono ormai affezionato. Raccoglie nelle sue pagine tutte le costellazioni (circa due facciate per ciascuna) con una cartina, l' elenco delle stelle e degli oggetti più interessanti ed una buona descrizione di parecchi di essi soprattutto da un punto di vista prettamente osservativo. E' un libro che ha il pregio di essere scritto bene e che proprio per questo fa nascere il desiderio di andare a cercare gli oggetti di cui parla l' autore.
I difetti invece sono essenzialmente tre: l' elenco delle costellazioni è alfabetico, cosa comoda, ma il nome è riportato in latino, cosa scomoda. Alcune costellazioni poi sono raggruppate con altre e ciò crea un po' di confusione se le si va a cercare direttamente, dovendo alla fine passare dall' indice per trovarle. Infine, la fotografia della costellazione (presente assieme alla carta celeste) è completamente inutilizzabile: la figura non si riesce mai a distinguere. L' idea era buona, ma è stata mal realizzata.
 8

IL LIBRO DEI TELESCOPI
Il Castello - 1989

Walter Ferreri è il direttore della rivista Nuovo Orione e lavora all' Osservatorio Astronomico di Torino. Ottimo divulgatore e gran conoscitore dei telescopi.
- Il libro sugli strumenti ottici è molto bello, sia nella parte storica che in quella prettamente tecnica. Rifrattori e riflettori vengono tutti passati al setaccio, con foto e disegni. Non mancano poi capitoli sui vari sistemi ottici, sugli accessori, sui telescopi professionali, sulle montature e tante altre cose compresa l' autoscostruzione di un telescopio. Se l' ultima ristampa è quella del 1995 la parte dedicata ai grandi telescopi ottici risulterà datata. E' un libro secondo me che dovrebbe essere presente nello scaffale dell' astrofilo.
- Pur non praticando astrofotografia a suo tempo ho acquistato anche il libro "Fotografia Astronomica". Dando una occhiata ad Internet sembra che l' ultima ristampa sia del 1997. Il libro è comunque interessante per chi ama la pellicola e sicuramente si comprende bene quanto sia difficile e quanta pazienza ed esperienza serva per l' astrofotografia.
E' leggendo questo libro che mi è passata del tutto la voglia di praticarla...
 9

FOTOGRAFIA ASTRONOMICA
Il Castello - 1990

 10

IAN RIDPATH
MITOLOGIA DELLE COSTELLAZIONI
Muzzio - I ed. 1994

Il lato "umanistico" dell' Astronomia. Un libro importante per ogni astrofilo: tutte (o quasi) le varie storie mitologiche che stanno dietro alle nostre costellazioni. Ma è interessante anche la prima parte, dove Ridpath rivela la storia delle costellazioni e di quei pochi fortunati che hanno potuto "inventare" una costellazione sopravvissuta poi alle prove del tempo. E nonostante le costellazioni dell' emisfero sud non abbiano mitologia, Ian riesce a descriverle ugualmente raccontando, seppur brevemente, della loro scoperta e dei loro inventori. Purtroppo questo volume è diventato introvabile e l' unica maniera rimasta per leggerlo è noleggiarlo in biblioteca.
 11

a cura di MICHAEL HOSKIN
STORIA DELL' ASTRONOMIA DI CAMBRIDGE
Superbur - 2001

Quattro libri di storia dell' Astronomia.
Trovo che l' argomento sia veramente interessante. Leggere come i grandi astronomi del passato, con pochi mezzi e molta intelligenza, abbiano fatto delle scoperte incredibili, ma anche di quanti piccoli e grandi errori (inevitabili nella scienza) abbiano costellato la ricerca astronomica, è una cosa che mi è sempre piaciuta.
Fatta questa premessa devo però costatare che nessuno di questi libri mi ha entusiasmato. Parlo a riguardo del modo di scrivere degli autori, non dell' argomento. Certo, non tutti possono essere dei Simon Singh, ma mi aspettavo qualche cosa di più da ciascuno di essi.
"Storia dell' Astronomia di Cambridge" è un "riassunto" dei sette volumi della History of Astronomy della Cambridge Univerity Press diretta dallo stesso Hoskin.
Si distingue invece dagli altri il libro di Francescato, perché espone in ordine cronologico non gli avvenimenti, ma i protagonisti dell' Astronomia. Comodo per sapere al volo la vita, le idee, e le scoperte fatte dai vari astronomi.
 12

MARIO RIGUTTI
STORIA DELL' ASTRONOMIA OCCIDENTALE
L' Universo sfuggente

Giunti - 1999

 13

FERRUCCIO FRANCESCATO
LE SCOPERTE DELL' ASTRONOMIA
Cronologia e protagonisti

Muzzio Scienza - 1998

 14

CONRAD A. BHOM
STORIA DELL' ASTRONOMIA
Dalla meccanica celeste al Big Bang

Muzzio Scienza - 1989

 15

GIULIANO ROMANO
MIO PADRE E' IL CIELO
Cleup - 1998

Ecco un bel libro di storia. L' astronomia degli antichi popoli nord americani. Semplicemente un libro da leggere.
 16

VI RACCONTO L' ASTRONOMIA
Laterza - 2002

Due libri di Margherita Hack.
Devo essere sincero, ma il primo (Vi racconto l' Astronomia), mi ha un po' deluso. Forse perchè non è altro che una passeggiata dal Sole fino ai confini dell' Universo, passando per pianeti, nebulose e galassie, con argomenti molto "classici". Sarà sicuramente un' ottima lettura per chi si è appena avvicinato all' Astronomia, ma per chi ne sa già qualche cosa non aggiunge niente di nuovo.
Molto diverso il secondo. La Hack, si sa, è una grande divulgatrice e qui non fa altro che divulgare se stessa con questa autobiografia molto spumeggiante. Piacevole da leggere, con aneddoti, curiosità ed interessanti riferimenti all' Astronomia del dopoguerra.
 17

L' AMICA DELLE STELLE
Rizzoli - 1998

 18

JOACHIM HERRMANN
ATLANTE DI ASTRONOMIA
Sperling & Kupfer - 1992

Involontariamente possiedo due copie di questo libro, la seconda è una ristampa più recente. E' un bel librettone di piccolo formato dove c' è scritto un po' di tutto sull' Astronomia. Quando si ha bisogno di qualche dato al volo o di qualche nozione, si è sicuri che su questo trattato si troveranno sicuramente (quasi) tutte le risposte.
 19

WALTER RIVA
BREVE STORIA DELL' UNIVERSO
Cuen Città della Scienza - 2001

Mi è piaciuto molto leggere questo libro. 120 pagine molto stringate di storia dell' Universo. Alla fine, molto belli, due capitoletti pro e contro il Big Bang.
 20

COLIN A. RONAN
L' UNIVERSO
Dal Big Bang alla fine del tempo

Giorgio Mondadori & Associati - 1992

Un libro che parla di spazio/tempo, di fisica dell' atomo, di pianeti, di stringhe; ogni due pagine un argomento. In definitiva non mi ha elettrizzato. Magari ad una seconda lettura potrebbe risultare migliore.
 21

MICHAEL ROWAN-ROBINSON
L' UNIVERSO
Zanichelli - 1992

L' autore ha scelto ventun argomenti astronomici che costituiscono i capitoli del libro. L' operazione è molto positiva, soprattutto perchè Rowan ha affiancato allo scritto tante foto ed anche delle piacevoli pillole di poesie e prose di poeti e scrittori famosi inerenti il cielo. Un bel libro.
 22

PIERO BIANUCCI
NATI DALLE STELLE
Simonelli Editore - 1997

Bianucci è un gran divulgatore ed un gran scrittore e questo libro, se mai ce ne fosse bisogno, ne è una lampante prova. Gli argomenti si susseguono con molta armonia ed è interessantissima la parte dedicata agli "ingredienti" del corpo umano. Il costo della materia prima per fare un uomo è veramente esiguo...
 23

AUTORI VARI - OSSERVATORIO DI TORINO
IL RISCHIO ASTEROIDI
Valutazioni scientifiche e misure preventive

L' Artistica Savigliano - 2000

Questo è un libro realizzato per la regione Piemonte e la Protezione Civile sul rischio asteroidi da parte dell' Osservatorio Astronomico di Torino, uno dei centri più importante per lo studio di questi corpi. Il libro è quanto di meglio si possa leggere sugli asteroidi e sui rischi di impatto. Di Martino, Zappalà e gli altri hanno realizzato un volume preziosissimo. Purtroppo non credo sia in commercio, e probabilmente per averlo si può solo richiederlo alla Regione Piemonte.
 24

SABINO MAFFEO S.J.
LA SPECOLA VATICANA
Nove papi una missione

Libreria Editrice Vaticana - 2001

Tra i libri più belli che ho letto c' è questo. E' stata veramente una sorpresa leggere della specola vaticana, dei lavori svolti da essa e dei nove papi (adesso dieci) che l' hanno sempre sostenuta. Ed è proprio la parte storica, che occupa una buona parte del libro, quella che più mi è piaciuta. Altri capitoli sono dedicati all' attività scientifica, agli strumenti vecchi e nuovi ed alle relazioni pubbliche. A chiusura del libro, 99 fotografie raccontano per immagini la storia della specola.
Un ottimo libro che consiglio di leggere.
 25

FRANCO FORESTA MARTIN
LABORATORIO DI ASTRONOMIA
Edizioni Dedalo - 1988

Foresta Martin, tra i fondatori dell' UAI, conduce gli astrofili del tempo, primi anni 90, ad usare il telescopio come un laboratorio di ricerca, fornendo molti spunti e spiegazioni: osservare e fotografare le regioni della Luna inesplorate, registrare l' attività solare, cronometrare le eclissi dei satelliti di Giove e tante altre proposte stimolanti che potrebbero essere interessanti tutt' ora sia per imparare a padroneggiare e conoscere i limiti del proprio strumento, sia soprattutto per crearsi un metodo di lavoro ed imparare così a fare ricerca, acquistando nel frattempo un po' di esperienza. A chiusura del libro vi sono i listati in Basic di alcuni programmi: che tenerezza rivedere dopo tanto tempo le istruzioni goto, gosub, rem che si usavano negli anni 80... E' un ottimo libro per chi non si accontenta di usare il telescopio solamente per osservare. Sarebbe interessante sapere se sono uscite delle ristampe successive più aggiornate.
 26

JEAN MEEUS
ASTRONOMIA CON IL COMPUTER
Formule, metodi di calcolo, esempi numerici

Hoepli - 1990

L' edizione italiana è curata da Salvo De Meis, una abbinamento di autori eccezionale nel campo del calcolo astronomico. Il libro è fedele a quanto riportato dal titolo: formule su formule con spiegazioni ed esempi. Ci sono ben 43 capitoletti di vari argomenti in cui cercare le formule di cui si può avere bisogno.
 27

PAOLO CANDY
LE MERAVIGLIE DEL CIELO
Guida al riconoscimento e alla fotografia dei fenomeni atmosferici e astronomici visibili ad occhio nudo

Il Castello - 1997

Un libro che oltre a parlare della notte, racconta anche l' altra metà del cielo, facendoci riscoprire quei fenomeni che di giorno ci passano sotto gli occhi (e sopra la testa) quasi inosservati. Ed ecco che temporali, arcobaleni, aloni, scintillazioni stellari, librazioni lunari e tante altre manifestazioni del cielo, vengono svelate ad una ad una con l' aiuto di una ricca serie di fotografie ed immagini.
Per non dare più per scontata neanche la bellezza di una nuvola.
 28

Bryce DeWitt
SOPRA UN RAGGIO DI LUCE
Di Renzo Editore - 2005

Tre libretti che riunisco perchè facenti parte della stessa collana. I primi due sono in pratica delle autobiografie.
DeWitt è noto per l' equazione Wheeler-DeWitt, della quale ne racconta il curioso ambiente in cui è stata "creata" (passatemi il termine). DeWitt si sofferma inoltre sulle amicizie con altri grandi fisici ed anche, in un capitoletto, dei suoi rapporti con l' Italia. Mi sono un po' perso nelle parti in cui viene trattato qualche aspetto prettamente di fisica, ma a parte questo il libretto è leggibile.
Nell' altro libro, Paresce, nipote di Guglielmo Marconi (parentela che ha sempre tenuto nascosta per non incorrere in favoritismi), ci racconta i suoi studi, i lavori all' H.S.T. ed al V.L.T., ma anche i metodi di ricerca e di insegnamento scientifico statunitense così diversi da quelli italiani sempre più legati al prestigio personale anzichè all' obbiettivo finale. Una bella critica alla nostra ricerca fra l' altro sempre più affossata.
Ne "Il giro del mondo in 80 minuti" (riferito al fatto che lo Shuttle, come anche la Stazione Spaziale compiono un' orbita completa attorno alla Terra tra gli 80 e 90 minuti), Guidoni descrive la sua esperienza di astronauta, la preparazione alla sua prima missione, il lancio e gli esperimenti in orbita. Un libretto che ho letto con molto piacere.
Tra i tre, a quest' ultimo la mia preferenza, seguito da quello di Paresce.
 29

FRANCESCO PARESCE
TRA RAZZI E TELESCOPI
Di Renzo editore - 2005

 30

UMBERTO GUIDONI
IL GIRO DEL MONDO IN 80 MINUTI
Di Renzo Editore - 2002

 31

L' ULTIMO TEOREMA DI FERMAT
Bur - 1999/2005

Simon Singh è uno straordinario divulgatore. Questi suoi tre scritti sono tra i libri più belli e scorrevoli che abbia mai letto.
- "L' Ultimo Teorema di Fermat" è una avvincente lettura alla ricerca, attraverso la storia ed i suoi grandi matematici, della risoluzione del teorema, avvenuta poi a metà degli anni 90 per merito di Andrew Wiles; il teorema è straordinario nella sua semplicità ed allo stesso tempo incredibile nella complessità della sua risoluzione. Qualche accenno di matematica, ma il libro è leggibile da chiunque.
- "Codici e segreti" racconta la storia della crittografia e della continua gara tra cifratori e decifratori. Dalla semplice crittografia per spostamento, alla macchina tedesca Enigma della seconda guerra mondiale scardinata dagli inglesi, passando per Maria Stuarda ed il suo codice decriptato e tanti altri aneddoti e curiosità (come, ad esempio, il dialetto di una tribù indiana usato come codice segreto), arrivando fino ai giorni nostri e, a quanto pare, agli inattaccabili ultimi sistemi crittografici. Libro scorrevole e piacevolissimo.
- "Big Bang" è il più bel libro che abbia mai letto. Scritto quasi come una specie di thriller alla ricerca delle prove a sostegno della teoria del Big Bang, partendo dalle prime concezioni dell' Universo fino alla scoperta della Radiazione Cosmica di fondo e, successivamente, alle sue fluttuazioni. Non saprei cosa altro dire su questo straordinario volume se non di acquistarlo e leggerlo tutto d' un fiato.
 32

CODICI E SEGRETI
Rizzoli - 1999

 33

BIG BANG
Rizzoli - 2004

 34

ANTONIO LO CAMPO
STORIA DELL' ASTRONAUTICA
L' Airone Editrice - 2000

Ecco un po' di libri di astronautica (ma non sono gli unici recensiti).
A prima vista, dai titoli, sembrerebbe che alcuni libri siano dei doppioni l' uno dell' altro, ma in realtà si complementano a vicenda senza sovrapporsi. Vediamoli in dettaglio.

- Il libro di Lo Campo rispecchia fedelmente il titolo: una "Storia dell' Astronautica" con date e protagonisti. Ha il difetto, per me grave, di qualche errore di sintassi ed ortografico; quasi incredibile in un libro pubblicato.
- Probabilmente il libro di Grassani è l' unico nel suo genere pubblicato in Italia sull' astronautica russa. Ed è un gran bel libro. Foto inedite, ritagli di giornali dell' epoca, ma anche (per gli amanti dei francobolli) una nutrita raccolta filatelica sull' argomento, con una sezione finale di ben quaranta pagine. Il libro apre una serie di interrogativi sulla morte di Gagarin, avvolta a quanto pare nel mistero.
- La Vetta è il libro scritto da Franco Malerba, il primo astronauta italiano, sul viaggio a bordo dello Shuttle nel 1992. In quegli anni Internet, pur essendo già nato, non aveva la diffusione che possiede adesso e perciò le fotografie della Terra dallo spazio si dovevano andare a cercarle nei libri. Ed in questo libro ce ne sono tante, bellissime e non solo della Terra ovviamente, ma anche degli astronauti e dello Shuttle. E se non bastasse sono anche stampate in alta risoluzione, e si vede. Infine, se ancora non si fosse contenti di tutto ciò, il libro è bellissimo da leggere.
- Non ha neanche una fotografia il libro della Di Pippo, ma è tra i più belli che ho letto. La dott.ssa Simonetta è stata la responsabile della missione Italo - Russa che a visto portare sulla I.S.S. il nostro primo cosmonauta, Roberto Vittori, partito a bordo di una Soyuz dalla base russa di Bajikonur nel 2002. Attualmente impiegata all' Asi, sicuramente la Di Pippo ha un futuro assicurato come scrittrice, perchè il libro è tutto da leggere. Non c' è solo una parte scientifica, ma anche il "contorno" ad una missione del genere: burocrazia, lingua, vodka...
- Frontiere dello spazio, uscito negli Stati Uniti nel 1969, parla dei progetti spaziali di quel periodo. Devo dire che è un libro "divertente" perchè anche a quel tempo, come già tante altre volte in passato è successo in campo scientifico, l' uomo, dopo le prime conquiste in un determinato settore, ha subito volato con la fantasia sui progetti futuri e sulle date di realizzo. Qui troviamo Stazioni Spaziali da 200 persone pronte per il 1990, truppe spaziotrasportate, trasporti balistici di passeggeri. Ma tra i tanti fantasiosi progetti si scopre anche il primo tentativo di affrontare il discorso di una navetta riutilizzabile, con carichi modulari; l' unico che si realizzerà poco più di una decina di anni dopo con lo Shuttle.

Penso che Caprara sia lo scrittore italiano, anzi lo Scrittore (con la "S" maiuscola) per eccellenza dell' Astronautica. Libri sempre piacevoli da leggere, scritti bene e con tante foto.
- "Abitare lo spazio", parla delle varie Stazioni Spaziali che si sono susseguite in orbita dagli anni 70 ad oggi. La fantascienza, i primi pionieri, i progetti passati e futuri, lo Skylab, la Mir, la Iss, ed altre basi spaziali ed i problemi legati all' "abitare" lo spazio. Il tutto condito sapientemente con tante immagini e disegni.
- In "Spazio base Europa", Caprara parla esclusivamente della Stazione Spaziale Internazionale, allora già al terzo anno di vita. Come vivono e lavorano gli Astronauti, come è l' ambiente a 400 km di altezza, il ruolo dell' Europa e dell' Italia e le ricadute tecnologiche. Ovviamente numerose foto completano il libro.
- "Spazio: la nuova era" è la versione italiana di un libro curato dall' Esa. Con un occhio alla parte Europea delle missioni, il libro racconta l' esplorazione spaziale. Ricchissimo anche questo di fotografie, nonchè di dati, tratta argomenti come i viaggi sulla Luna, l' Europa nello spazio, il vettore europeo Arianne e molti altri interessanti temi.
- L' attuale ultima fatica letteraria di Caprara è un libro straordinario. Solo il titolo, "In viaggio tra le stelle", può essere un po' fuorviante. In realtà racconta sia dei satelliti scientifici lanciati dall' uomo in orbita attorno alla Terra, sia delle sonde lanciate verso i pianeti e pertanto, a parte un sezione dedicata all' uomo sulla Luna, il libro è rivolto all' esplorazione scientifica senza persone a bordo, con i successi e gli insuccessi di tanti progetti. Ed è bellissimo ripercorrere le tappe della realizzazione e messa in orbita di Oao, Sert, Astron, BeppoSax, Venera, Lunik e tanti altri che hanno fatto la storia dell' astronomia/astronautica dagli anni '60 ad oggi. E devo dire che di parecchi non ne conoscevo l' esistenza.

 35

ENRICO GRASSANI
YURI GAGARIN E I PRIMI VOLI SPAZIALI SOVIETICI
Edizioni Selecta - 2003

 36

FRANCESCO MALERBA
LA VETTA
Tormena Editore - 1993

 37

SIMONETTA DI PIPPO
ASTRONAUTI
Mursia - 2002

 38

P. BONO - K. GATLAND
FRONTIERE DELLO SPAZIO
SAIE Editrice - 1973

 39

G. CAPRARA
ABITARE LO SPAZIO
Mondadori - 1998

 40

G. CAPRARA - G. REIBALDI
SPAZIO BASE EUROPA
Come utilizzare per la terra la I.S.S.

De Agostini - 2001

 41

G. CAPRARA - L. MINNA
SPAZIO: LA NUOVA ERA
Lo straordinario viaggio dell' uomo verso il futuro

Mursia Editore - 2003

 42

G. CAPRARA
IN VIAGGIO TRA LE STELLE
Storie, avventure e scoperte nello spazio

Boroli Editore- 2005

 43

GIOVANNI CAPRARA
BREVE STORIA DELLE GRANDI SCOPERTE SCIENTIFICHE
Bompiani - 1998

Un altro libro di Caprara, non di astronautica. In ordine cronologico la storia delle più importanti scoperte scientifiche, partendo dalle selci scheggiate preistoriche fino alla clonazione degli anni 90. Agile e veloce nella consultazione il libro è molto interessante nel ricordare quante ed innumerevoli sono state le conquiste dell' uomo in campo scientifico.
 44

a cura di MARC ABRAHAMS
LA SCIENZA IMPOSSIBILE
Il meglio degli "Annals of improbable research"

Garzanti - 1998

Il libro di scienza più spassoso che abbia mai letto. Abrahams è il fondatore degli Annals of improbable research (AIR) e del premio Ig-Nobel (Ignobile...). Una rivista ed un premio dedicati alle ricerche più insulse e che per questo non devono essere assolutamente riprodotte. La cerimonia degli Ig-Nobel si tiene alla Harvard University. A consegnare il riconoscimento (a chi lo accetta sportivamente) sono goliardicamente presenti tanti autentici premi Nobel che vengono coinvolti o che preparano di loro spontanea volontà siparietti teatrali, poemi o conferenze semiserie. Il libro si legge con assoluto divertimento dalla prima all' ultima pagina ed ha il pregio di scalfire un po' lo stereotipo dello scienziato austero e solitario. Unico neo la pessima qualità di stampa delle foto.
 45

JEREMY BERNSTEIN
L' UOMO SENZA FRONTIERE
Vita e scoperte di Albert Einstein

Il Saggiatore - 1996

Ecco una bella biografia (ma non solo) di Einstein. Bella perchè Bernstein, fisico e divulgatore, parte da suoi primi contatti con la teoria della relatività per arrivare poi a delineare la vita, ma soprattutto le geniali intuizioni, del grande scienziato. Un libro che ho letto con molto piacere.
 46

ANDREA FROVA
RAGION PER CUI
Bur - 2004

Accomuno questi sei libri, perchè sono simili come impostazione: domande e risposte su varie curiosità di fisica (e non solo).
- I due di Andrea Frova sono a botta e risposta, divisi per argomenti, molto immediati.
- Il libro di Wolke tratta di argomenti prettamente fisici, in maniera semplice e divertente con anche l' "angolo del pignolo" per un ulteriore approfondimento.
- Schwarcz tiene un rubrica di chimica in una radio statunitense ed il suo libro è il più bello tra quelli di questa sezione: nella prima parte si dedica alla chimica in cucina (quante cose ho scoperto sugli alimenti), poi passa a vari argomenti chimici ma sempre tutti argutamente interessanti (cosa hanno in comune il plexiglass e la catarrata? e Fritz Haber, premio Nobel per la chimica del 1918, è da considerarsi più un diavolo o più un santo?).
- Il libro di Caprara è invece di impostazione più astronomico-fisico, anch' esso piacevole da leggere.
- "Gli spinaci sono ricchi di ferro", sfata luoghi comuni nella scienza riguardanti l' uomo: dal quesito del titolo, al sonno, all' influenza e tante altre cose.
 47

ANDREA FROVA
PERCHE' ACCADE CIO' CHE ACCADE
Superbur - 1999

 48

ROBERT L. WOLKE
AL SUO BARBIERE EINSTEIN LA RACCONTAVA COSI'
Super Ue Feltrinelli - 2001

 49

JOE SCHWARCZ
COME SI SBRICOLA UN BISCOTTO?
Longanesi - 2005

 50

G. CAPRARA - L. BELLONI
LA SCIENZA DIVERTENTE
Superbur - 2002

 51

JEAN-FRANCOIS BOUVET
GLI SPINACI SONO RICCHI DI FERRO
Raffaello Cortina Editore - 1999

 52

STEPHEN WEBB
SE L' UNIVERSO BRULICA DI ALIENI, DOVE SONO TUTTI QUANTI?
Sironi - 2004

Enrico Fermi durante una cena saltò fuori con questa domanda: "Ma dove sono tutti quanti?"; nacque così il paradosso di Fermi ben espresso dal titolo del libro, nel quale sono descritte cinquanta (sì, proprio cinquanta) soluzioni al paradosso. Non posso dire che sia un libro facile, benchè abbia letto delle recensioni in tal senso. Non lo è affatto ed ho faticato a finirlo, ma non per l' argomento in sè, ma per i numerosi ragionamenti, confutazioni e critiche che stanno alla base di ciascuna soluzione. E' però un libro interessante, nel quale si troverà sicuramente anche la propria personale idea sull' argomento. Anche la classica risoluzione "distanze troppo elevate" viene analizzata in un capitoletto e da quanto ne emerge non è poi così scontata.
 53

MIKE GOLDSMITH
ALBERT EINSTEIN
e il suo universo gonfiabile

Salani - 2003

Questi libri fanno parte di una collana dal titolo "Morto che parla", il che è tutto un programma. Difatti sono tre libri spassosissimi, ricchi di humor e con diversi disegni altrettanto divertenti. Anche se rivolti ai giovani lettori, la lettura è gustosissima anche per i meno giovani. E così in quello di Einstein, il migliore dei tre secondo me, vengono spiegate le due teorie della relatività (finalmente in maniera comprensibile), ed in quello di Newton si parla di calcolo infinitesimale, di gravità e di colori. Insomma si ride, ma sono scientificamente ineccepibili.
 54

KJARTAN POSKITT
ISAAC NEWTON
e la sua mela

Salani - 2002

 55

MICHAEL COX
LEONARDO DA VINCI
e il suo megacervello

Salani - 2004

 56

GUIDO CAROSELLI
TEMPO, VITA E SALUTE
Garzanti - 2002

Noi astrofili dipendiamo dalle previsioni del tempo più dei vacanzieri ferragostani. E siccome le previsioni del tempo parlano sempre della giornata, ma poche volte della nottata, ci dobbiamo arrabattare ad indovinare come sarà il tempo durante la notte, prendendo le previsioni del pomeriggio e quelle del mattino seguente. Questi tre libretti non insegnano a farsi le previsioni "in casa", ma parlano del tempo ognuno a suo modo.
- Caroselli si intrattiene più sul rapporto tra tempo e salute e sulle influenze di quest' ultimo sulla nostra vita quotidiana.
- Altro volto noto delle previsioni del tempo Rai, il libro di Morico è il più meteorologico dei tre. In maniera semplice e divulgativa ci spiega la pioggia, i fulmini, le maree, i venti e tutto quello che concorre a fare la meteorologia. L' autore poi descrive anche il tempo nei dodici mesi dell' anno. Molto piacevole da leggere.
- Nel settembre del 1900 un tifone violentissimo rase al suolo la cittadina di Galveston. Gli errori di valutazione del capo metereologo della città, Isaac Cline, ma anche della meteorologia di allora, provocarono la morte di almeno 6.000 persone. Scritto come un romanzo, il libro è frutto di una lunga ricerca da parte dell' autore sui documenti ed i carteggi dell' epoca.
 57

MASSIMO MORICO
QUATTRO PASSI FRA LE NUVOLE
Piccolo manuale di meteorologia

Rai Eri - 2001

 58

ERIK LARSON
IL TIFONE DI GALVESTON
Il più terribile uragano della storia

Garzanti - 1999

 59

EMILE BIEMONT
RITMI DEL TEMPO
Astronomia e calendari

Zanichelli - 2002

Un libro "full immersion" nei calendari delle varie civiltà, con un po' di storia. Purtroppo è un libro che non mi è piaciuto più di tanto. Sviscera talmente gli argomenti che mi sono perso più di una volta nella sua lettura. Mi aspettavo probabilmente un libro diverso su di un argomento per me interessante.
 60

GINO SEGRE'
A QUALCUNO PIACE FREDDO
Temperatura, vita, materia

Bollati - 2005

Non pensavo si potesse scrivere un libro così piacevole con un argomento come la temperatura. Segrè, nipote del premio Nobel, lega tra loro l' uomo, gli animali, la storia della Terra, ed altri argomenti con la temperatura come unico filo conduttore.
Purtroppo il libro è "rovinato" da un prezzo di copertina esageratamente alto; non lo posso pertanto consigliare, non a questo prezzo. E poi si lamentano che la gente fotocopia i libri...
 61

GIULIO MAGLI
MISTERI E SCOPERTE DELL' ASTRONOMIA
Il potere delle stelle dalla preistoria all' isola di Pasqua

Newton & Compton - 2005

Settembre 2006  
 
Se volte leggere uno straordinario libro eccolo qui. L' acquisto vale sia per l' argomento (libri di Archeoastronomia non si trovano tanto facilmente)(perlomeno fatti bene...), sia per il modo di scrivere dell' autore: ironicamente pungente e con un modo molto diretto e personale di rivolgersi al lettore. Insomma un libro che mi è piaciuto molto. Per leggerlo, credo sia meglio avere una minima conoscenza della astronomia, anche se è presente una apposita appendice che aiuta il lettore meno avezzo a certi termini. Due o tre piccole sviste che ho trovato nel testo non pregiudicano comunque la lettura di questo bellissimo volume.
 62

PIERO BIANUCCI
STELLA PER STELLA
Guida turistica dell' universo

Giunti Editore - 1997

Febbraio 2007  *  
 
Ottimo libro per iniziare a prendere confidenza con il cielo stellato. Ed è un libro di Bianucci, perciò scritto come si deve. Accanto alla parte dedicata al cielo c' è però una parte dedicata all' universo ed all' Astronomia in generale. Il "però" è dovuto al fatto che essa è purtroppo molto datata. Non solo, ma ho l' impressione che questa seconda edizione del 1997 sia ben poco aggiornata per quelle che erano le scoperte e conoscenze di quel periodo e per alcune cose sia addirittura rimasta ferma alla prima edizione del decennio precedente. Da acquistare perciò per la parte dedicata al cielo, da lasciar perdere per il resto.
Sicuramente una completa e reale revisione del libro ne farebbe veramente una chicca nel panorama dei libri per muovere i primi passi nell' Astronomia; continuare a ristamparlo così come è (come pare faccia l' editore dalle note interne), lo allontana sempre di più dal suo obbiettivo di educazione al cielo.
 63

PIERO BIANUCCI
IL PICCOLO CIELO
Astronomia da camera per notti serene

Simonelli Editore - 2003

Marzo 2007  
 
Altro libro di Bianucci. Gran bel libro, tra i più belli che ho letto dedicati alla divulgazione. Bianucci sa proprio raccontare le cose, farle piacere, far ragionare, incuriosire. In questo libro si parla, ovviamente, di Astronomia, ma spaziando tra tanti sotto argomenti tutti legati tra loro da un filo conduttore che chiamerei "narrazione". Mi accorgo che è quasi difficile recensire questo libro, perchè solo leggendolo si capisce la forza divulgativa (e la straordinaria cultura, non solo scientifica) di Bianucci. Legandomi a ciò che ho scritto nell' introduzione di questa pagina dedicata ai libri ed anche a quanto scritto nella recensione precedente, devo sinceramente ammettere che è un peccato che questo libro, con il passare degli anni diventi "scientificamente" sorpassato, tanto è stato piacevole leggerlo. Mi auguro vivamente che la casa editrice e l' autore non lo ripubblichino solo come ristampa, ma aggiornandolo di volta in volta.
 64

RICHARD PANEK
VEDERE PER CREDERE
Ovvero come il telescopio ci ha spalancato gli occhi e la mente

Grandi Tascabili Einaudi - 2000

Maggio 2007  
 
Questo libro non mi è piaciuto più di tanto. Parte del libro è dedicato agli inizi del telescopio, con Galileo, Hevelius e poi Herschel e, benché corredato di opinioni (opinabili) dell' autore, risulterebbe anche interessante, ma l' altra parte è un mescolamento di astronomia, scoperte e telescopi. Non aiuta neanche lo stile di scittura che me lo ha fatto apparire "mal raccontato".
 65

UMBERTO GUIDONI
UN PASSO FUORI

Laterza - 2006

Luglio 2007  *  
 
Altro libro di Guidoni. Molto interessante per i primi tre quarti e un po' meno per l' ultimo quarto. Non è il primo libro che leggo (non solo di scienze) dove c' è una netta divisione tra la parte biografica e quella opinionistica. Così ad una prima parte molto frizzante con racconti ed annedoti sul "lavoro" di astronauta (che va a completare il primo libro "Il giro del mondo in 80 minuti"), ne segue una seconda zeppa di opinioni sparse che non ho apprezzato (non le opinioni, ma questo tipo di divisione). Comunque da leggere.
 66

J. LOWELL - J. KLUGHER
APOLLO 13

Sperling & Kupfer - 1998

Ottobre 2007  *  
 
Più o meno in concomitanza con l' uscita in Italia della nuova versione in DVD del film di Ron Howard, è stato tradotto anche il libro di Jim Lowell, comandante dell' Apollo 13; da qui la copertina del libro che non c' entra più di tanto. A parte queste scelte di marketing, il libro è stupendo ovviamente. Lowell ripercorre tutto quello che accadde in quei giorni di "naufragio spaziale", corredandolo anche di foto interessanti. Altrettanto interessante la parte finale dove una minuziosa indagine della Nasa riuscì a risalire alla serie di cause che portarono all' esplosione di un serbatoio del modulo di servizio. Purtroppo il libro mi risulta ormai fuori commercio.
 67

DAVID WHITEHOUSE
IL SOLE. UNA BIOGRAFIA
Scienza e mitologia della stella che ci dà la vita

Oscar Mondadori - 2007

Ottobre 2007  
 
Il Sole non è il mio argomento preferito di Astronomia, non so per quale motivo. Ho acquistato questo libro proprio per colmare le lacune sull'argomento. Ho trovato, con grande sorpresa, un libro scritto bene, di facile lettura e molto comprensibile. Il Sole è analizzato proprio a 360 gradi, dalla mitologia alla fisica. Continua comunque a non essere uno degli argomenti che prediligo, ma almeno ne so qualche cosa di più...
 68

ACHILLE e G. BATTISTA JUDICA CORDIGLIA
...QUESTO IL MONDO NON LO SAPRA'

 
Minerva Medica - 2007

Novembre 2007  
 
Ho impiegato solo due giorni a leggere questo libro, perchè lo si divora letteralmente. Ha dell' incredibile vedere cosa sono riusciti a fare i fratelli Judica Cordiglia tra la fine degli anni 50 e 60 del secolo scorso con antenne e ricevitori quasi fatti in casa. Alla fine rimane un po' di amarezza pensando a quei cosmonauti russi inviati, forse un po' troppo alla leggera, in quello spazio dal quale non hanno fatto più ritorno e che ancora aspettano un riconoscimento ufficiale delle loro imprese. Però... Devo dire, a onor del vero, che il libro non parla mai di "complotti" o cose del genere, ma dopo un po' di giorni che l' ho letto ci sono due cose che mi girano per la testa. La prima è che, da quanto mi par di capire, l' Urss dava notizia delle missioni quando l' Astronauta o il veicolo erano già in orbita e mi domandavo come mai di queste missioni non andate a buon fine l' Urss non dette mai notizia del lancio, quasi a sapere a priori che la missione non si sarebbe conclusa felicemente. La seconda cosa è molto più semplice: si sa che un segreto è già difficile mantenerlo tra due persone, ma quando, in situazioni come queste, sono coinvolte centinaia se non migliaia di persone, come è possibile fare in modo che tutto rimanga nel riserbo più assoluto? Capisco lo spettro della deportazione in Siberia, ma a tutt' oggi mi pare non sia ancora trapelato alcunchè. Un bel libro, ma il tarlo "tarla"...
 69

ANTONIO LO CAMPO
IL RITORNO SULLA LUNA
L' Apollo 14 e i suoi protagonisti

Roberto Chiaromonte Editore - 1996

Dicembre 2007  
 
A parte qualche refuso tipografico, questo è un piacevolissimo libro che racconta il ritorno sulla Luna dopo la brutta avventura dell' Apollo 13. Le attese erano molte ed un ulteriore fallimento non era previsto. Andò bene anche se con qualche intoppo che fortunatamente non compromise la missione.
Il libro si legge con piacere e spazia dalla biografia dei tre astronauti prima e dopo il viaggio, nonchè ovviamente un ampio resoconto della missione. Molto completo, soprattuto considerando l' anno in cui è stato scritto (1996) periodo in cui le informazioni non erano così facilmente reperibili come adesso.
Sarebbe bello che l' autore potesse realizzare dei volumetti simili riguardanti anche le altre sei missioni lunari che vedrei bene come fascicoli abbinati a qualche quotidiano o a qualche mensile scientifico, tanto per non perdere la memoria di questi straordinari ed unici viaggi a 400.000 km dalla Terra.
 70

GIOVANNI CAPRARA
ERA SPAZIALE
La scoperta dello spazio dallo Sputnik al viaggio vero Marte

Mondadori - 2007

Maggio 2008  *  
 
In occasione dei cinquant' anni del lancio dello Sputnik, Caprara ci regala un altro bellissimo libro.
Ovviamente parla di spazio, di conquista dello spazio. Non so quanti libri abbia scritto Caprara, ma anche in questo riesce a non ripetersi, nonostante l' argomento sia sempre l' Astronautica.
Tante notizie, tante foto come sempre ben stampate. E non si parla solo delle agenzie spaziali europee, statunitensi o russe (facile sarebbe), ma troviamo anche molte (per me nuove) notizie sulla missilistica cinese, indiana, giapponese e perfino un breve accenno a quella brasiliana.
Io però se non ci trovo un difetto non sono contento (...): siccome leggo molto stando a letto, ho trovato scomodo questo libro per via del peso. Lì per lì non ci si fa caso, ma 1,892 kg sono un po' scomodi. E' un libro da leggere stando seduti appoggiandolo al tavolo (che piaga che sono, lo so...).
Questo libro ha uno sponsor occulto, è la Thales Alenia Spazio che viene nominata di continuo. Scherzo ovviamente, daltronde è un colosso del settore spaziale con un 33% (mi risulta) di partecipazione italiana, una decina di siti industriali in quattro paesi europei e più di settemila dipendenti. Un po' difficile non nominarla...
 71

ROBERTO BUONANNO
IL CIELO SOPRA ROMA
I luoghi dell' astronomia

Springer Verlag
Italia - 2008

Agosto 2008  *  
 

Che bel libro! Anzi che bellissimo libro. E mi dispiace che non faccia parte della mia biblioteca. L' autore (l' Autore...) ci accompagna in un doppio viaggio all' interno di Roma. Uno storico, partendo dal 1500 circa, ed uno "turistico" (mi si perdoni il termine) nei luoghi della Roma astronomica entrambi ottimamente amalgamati con uno stile di scrittura impeccabile e coinvolgente ed anche arguto nelle descrizioni dei tanti protagonisti dell' epoca. E nonostante io abiti a 600 km dalla capitale mi è sembrato di percorrere anche a me le vie della città alla ricerca di questo o quel palazzo o di questa o quella torre che hanno fatto l' Astronomia romana.
Da una piccola ricerca in rete mi sembra che Buonanno non abbia scritto altro (a parte le pubblicazioni prettamente scientifiche e un, presumo, omonimo che scrive libri di informatica), ma io spero tanto che non sia il suo primo e ultimo libro divulgativo dato alle stampe. Ecco, essendo molto critico verso i libri di storia dell' Astronomia, vedrei proprio bene un libro sull' argomento scritto da lui.
Certo che quando trovo un libro che mi piace...
 72

ALESSANDRO MANARA
LA TERRA NEL MIRINO
Asteroidi e probabilità di collisioni

Il Castello - 2003

Agosto 2008  *  
 

Se avete il libro dell' Osservatorio di Torino sugli Asteroidi dovete per forza avere anche questo gioiellino di Manara. Tanto più divulgativo è il primo, tanto più specifico è quest' ultimo, completo di formule e disegni. Forse richiede, almeno a mio parere, un minimo di conoscienze astronomiche più elevate rispetto all' altro (ma non è certo un difetto). L' autore ha inoltre il pregievole dono della sintesi, tanto da far stare il tutto in un centinaio di pagine con una trattazione, di conseguenza, spedita ed essenziale. Buona lettura!
 73

ALESSANDRO MANARA, LUCA INVERNIZZI
PIERO SICOLI

L' ASTRONOMO VALTELLINESE GIUSEPPE PIAZZI E LA SCOPERTA DI CERERE

Fondazione Credito Valtellinese - 2001

Agosto 2008  
 

Rimaniamo in tema di asteroidi con questo libro non in commercio, edito dal Credito Valtellinese, luogo natale di Piazzi, scopritore di Cerere. E ci rimaniamo anche perchè uno dei tre autori è lo stesso del libro subito qui sopra recensito. Si racconta la vita del nostro valente Astronomo, con molte notizie sul suo borgo natio, stralci di corrispondenza ed una interessante documentazione fotografica. Il libro si legge volentieri ed è alla portata di tutti. E' da richiedere all' ufficio Marketing del Credito Valtellinese (molto cortesi al riguardo).
 74

AUTORI VARI
a cura di Giorgio Strano

IL TELESCOPIO DI GALILEO
Lo strumento che ha cambiato il mondo

Giunti Editori - 2008

Agosto 2008  
 

Devo ringraziare Paolo che mi ha regalato questo interessantissimo libro/catalogo della mostra su Galileo. Nei vari capitoli si passa dalla storia dell' invenzione del telescopio, ad una approfondita indagine sulla qualità ottica degli strumenti di Galileo fino alla costruzione di una replica sperimentale di uno degli strumenti per meglio conoscerne le immagini che produceva. 154 pagine che si leggono con estremo piacere.
 75

EGIDIO FESTA
GALILEO
La lotta per la scienza

Editori Laterza - 2007  
 
 
 

Settembre 2008  *  
 

Altro libro su Galileo, ovviamente totalmente differente dal precedente. Qui si parla della sua vita e (mai sottotitolo fu più azzeccato) della sua personale lotta per la scienza. Ho però fatto fatica a leggerlo; non è stato certo per l' argomento (che è interessantissimo), ma per via dello stile di scrittura che non mi è sembrato particolarmente scorrevole, anche per via dei numerosi personaggi che affollano lo scritto e di cui più volte ne ho perso l' identità nel corso della lettura. Ho pensato anche di avere una mia stanchezza personale e che pertanto il libro non avesse colpe, ma siccome quasi sul finire di questo ho iniziato la lettura del libro di cui potete leggere la recensione qui sotto (e lì tutto filava molto liscio), ne dovrei concludere che era proprio il libro.
Rimane pertanto un bel volume, con un argomento interessante che non si può fare a meno di leggere, anche se con questo grosso punto interrogativo sulla scorrevolezza dello scritto.
Magari a rileggerlo tra qualche mese potrò rendermene meglio conto.
 76  
 
 
 
 
 

RICHARD RHODES
L' INVENZIONE DELLA BOMBA ATOMICA

Rizzoli - 1990

Ottobre 2008  *  
 

Libro premio Pulitzer del 1988 e, devo ammetter, ben meritato. Si potrebbe pensare che sia "vecchio", ma non è affatto così: il rapporto tra scienza e politica, tra scienza buona e scienza cattiva e tanti altri temi toccati da questo saggio, sono tuttora molto attuali.
800 e passa pagine che si dipanano con uno stile di scrittura a dir poco meraviglioso, quasi fosse un romanzo, ma con basi impeccabilmente scientifiche. La storia parte dagli inizi del secolo scorso con l' atomo e tratteggia per tanti scienziati (e non solo) delle biografie che ne rendono ancora più piacevole la lettura, oltre a far conoscere meglio i protagonisti. E si parla anche di fisica, ovviamente e delle tante perplessità ed esitazioni che hanno attenagliato gli uomini che lavorarono alla bomba. Troviamo anche delle preziose informazioni sugli studi tedeschi, giapponesi e russi rivolti alla realizzazione dell' atomica e, quasi alla fine, le terribili testimonianze dei sopravvissuti di Hiroshima.
Un piccolo difetto questo libro ce l' ha: specialmente nelle prime cento pagine e poi più raramente anche nelle rimanenti, sono andate perse le virgole nei periodi e ciò rende alcune frasi, al primo passaggio, di difficile comprensione, costringendo alla rilettura delle stesse. Libro comunque stupendo che metto sicuramente al secondo posto tra i più bei libri che ho letto, dopo Big Bang.
 77

GEORGE JOHNSON
LE STELLE DI MISS LEAVITT
La storia mai raccontata della donna che scoprì come misurare l' universo

Codice Edizioni - 2006

Novembre 2008  
 

Di questa donna non si sa molto e difatti il libro, oltre a raccontare tutto ciò che si sa di Miss Leavitt, racconta delle implicazioni che ha avuto la scoperta del periodo/luminosità delle variabili in campo astronomico, anche con l' aiuto di esempi semplici ma efficaci. E' un libro piacevole da leggere con il pregio di rimanere racchiuso in circa 150 pagine molto scorrevoli. Consigliato.
 78

JOHN BANVILLE
LA NOTTE DI KEPLERO
Lo scienziato che aprì la via ai misteri del cosmo

Ugo Guanda Editore - 2002

Dicembre 2008  *  
 

Questo no. Sarà scientificamente ineccepibile, ma non sono neanche riuscito a finirlo. Le biografie romanzate di personaggi storici non le sopporto. Opinione ben diversa avrei se la biografia romanzata fosse frutto di un rapporto tra il biografo ed il personaggio, ma in questo caso non era proprio possibile... Leggere frasi ed idee che l' autore ha messo in bocca (ed in testa) a Keplero inventandole ovviamente di sana pianta è per me letteralmente insopportabile. Se siete proprio curiosi, risparmiate i soldi andandovelo a leggere (come ho fatto per fortuna anche io) in biblioteca. Ciliegina finale (...), non mi è sembrato poi neanche scritto particolarmente bene. Gusti, non v' è dubbio.
 79

ANDREW SMITH
POLVERE DI LUNA
La storia degli uomini che sfidarono lo spazio

Cairo Editore - 2006

Gennaio 2009  *  
 

Prima recensione del 2009. Spero anche che sia l' unica negativa dell' anno.
Questo libro è una occasione mancata: sarebbe potuto essere un ottimo libro se fosse stato scritto meglio. A forza di leggere mi accorgo che sto diventando sempre più esigente sulla qualità di scittura, ma non posso fare altrimenti. L' argomento è interessante (incontri/interviste di Smith con gli astronauti che sono stati sulla Luna) e che l' autore stesso condisce con ricordi personali o proprie osservazioni. Purtroppo mescola il tutto in maniera molto confusa, tanto che a volte ho dovuto rileggere degli interi capoversi per comprendere se quello che leggevo era una riflessione dell' autore o dell' astronauta intervistato. Sicuramente è un libro diverso dai soliti di interviste del tipo domanda/risposta, ma così proprio non va, almeno per i miei (esigenti) gusti.
 80

WALTER FERRERI
COME OSSERVARE IL CIELO CON IL MIO PRIMO TELESCOPIO
Guida per conoscerlo, montarlo, metterlo a punto e ottenere le migliori prestazioni

Il Castello - 2007

Gennaio 2009  *  
 

Ottava edizione di un libro il cui titolo dice tutto. Ed è scritto anche bene: semplice, ben esposto, perfettamente fruibile anche dal neofita (e non potrebbe essere altrimenti, visto che a scriverlo è stato Walter Ferreri). Manuale perfetto per chi si accinge ad acquistare un telescopio o per chi lo ha appena preso. Nei sei capitoli in cui si articola il libro, Ferreri spiega l' attrezzatura migliore per iniziare, l' uso pratico, la manutenzione, ma dedica anche (e giustamente) tre capitoletti a come osservare i vari corpi celesti con il proprio strumento.
Non resisto però a fare un piccolissimo appunto: magari nella prossima edizione si potrebbero rinnovare alcune foto, che fanno riferimento a telescopi non più in produzione, già da anni. Comunque, "libro imperdibile per chi inizia".
 81

NANNI RICCOBONO
TUNGUSKA
Un'avventura nella taiga siberiana per risolvere il mistero dei corpi celesti che minacciano la terra

RCS Rizzoli - 2000

Febbraio 2009  *  
 

Un libro che si legge volentieri questo della Riccobono, anche se manca... il finale. Il libro racconta un po' di cose di Tunguska concentrandosi poi sulla spedizione italiana di fine millenio dove sono state prese delle carote di terreno per le analisi da svolgere successivamente in Italia. Essendo stato scritto nel 2000 manca perciò della parte conclusiva: i risultati dei carotaggi.
Speriamo pertanto che la Riccobono scriva anche "Tunguska parte II" o qualcosa di simile...! Comunque, come dicevo, il libro è splendido e la descrizione della taiga siberiana, delle difficoltà della spedizione e di tutto il contorno è veramente efficace, considerando anche che l' autrice ce lo riporta tramite le testimonianze di chi fece parte della missione, non essendoci andata direttamente.
 82

LUIGI GUERRINI
GALILEO E LA POLEMICA ANITICOPERNICANA A FIRENZE

Polistampa - 2009  
 
 
 

Agosto 2009  
 

Un libro interessante frutto, immagino di una lunghissima ricerca. Con un grave difetto (almeno secondo me)
Ma andiamo con ordine: per sapere cosa succedeva nelle chiese fiorentine del 1600, non v'è lettura migliore di questo libro, dove vengono alla luce nuove cose riguardo all' intervento del clero fiorentino ai danni di Galileo.
Il difetto stà nel fatto che l'autore o l'editore hanno trascurato un piccolo particolare: le tante frasi (a volte anche pagine intere) nell' italiano del tempo, le frasi in latino ed anche un trafiletto in francese, non hanno una traduzione a fronte. Due cose si potevano fare: aggiungere la traduzione (con conseguente aumento del numero delle pagine e, presumubilmente, del costo) o inserire direttamente le traduzioni rimandando alle note (che sono comunque tantissime) per sapere dove eventualmente rivolgersi per leggere gli originali. Non c'è niente da fare, ma una pagina intera in italiano del 1600 non è la cosa più semplice da leggere e fa perdere tempo nella rilettura a discapito del quadro generale. La lettura di un libre deve essere sempre, a mio avviso, scorrevole indipendentemente da quanto semplice o difficile sia l' argomento trattato. Possibile che non ci abbiano pensato?
Il libro lo consiglio, però leggerlo è stata una gran faticata.
 83

JOHN GRIBBIN
GALASSIE

Codice Edizioni - 2008

Settembre 2009  
 

A differenza del precedente, questo libro di 130 pagine, scorre via senza problemi, a patto però di saperne già qualche cosa di galassie e cosmologia; non è perciò una lettura per novizi dell' Astronomia, anche se un breve glossario finale aiuta un pochino. Per il resto però è, secondo me, uno splendido libro, interessante e scorrevole, con protagoniste (ovviamente, visto il titolo) le galassie: nascita, vita e morte. Non si potrebbe chiedere di più. Consigliatissimo.
 84

CESARE BARBIERI
ASTRONOMIA PERCHE'?

Editrice Compositori - 2009

Dicembre 2009  *  
 

In circa 130 pagine, Barbieri ci racconta l' Astronomia, in un bel libro molto semplice, anche se, a mio avviso, per la sua lettura è necessario saperne già qualche cosa. Ad esempio, l' avanzamento del perielio di Mercurio, se non lo si vede disegnato, è un po' difficile "capirlo" con la sola spiegazione scritta. Tante altre piccole cose lo rendono un libro certamente prezioso, ma un minimo di conoscenze astronomiche è meglio averne prima di leggerlo. Comunque lo si gusta appieno, con uno stile di scrittura per me molto piacevole dal quale traspare anche una notevole carica divulgativa dell' autore. Da leggere sicuramente.
 85

DARIO LARUFFA
LO SPAZIO TRICOLORE
Storie di uomini che hanno visto le stelle

Utet - 2009

Febbraio 2010  *  
 

Questo libro penso sia unico nel suo genere. Perchè è un (bellissimo) libro sull' astronautica italiana e sui suoi protagonisti.
Laruffa ci racconta non solo l' italica astronautica dal dopoguerra ad oggi, con i suoi protagonisti e le loro realizzazioni, ma anche, in appendice, due interessantissimi capitoli dedicati alla fantascienza italiana e agli ufo italiani. Un libro completo, da leggere per meravigliarsi di quanto l' Italia sia riuscita ad esprimere in questo campo, nonostante una deficenza (sia nel senso di mancanza, sia anche nell' altro senso) politica che non ha permesso all' Italia di poter esprimere le proprie potenzialità. Mi è piaciuto poi molto anche un breve capitolo in cui l' autore si lancia in una disquisizione sulla ipotetica possibilità di un viaggio sulla Luna interamente italiano, sia nei mezzi sia nelle persone.
 86

RENATO CANTORE
LA TIGRE E LA LUNA
Rocco Petrone. Storia di un italiano che non voleva passare alla storia

Rai Eri - 2009

Febbraio 2010  *  
 

Chi era Rocco Petrone, soprannominato la tigre di Cape Canaveral? Lo saprete leggendo questo libro, il cui sottotitolo è azzeccatissimo: questo figlio di immigrati italiani, partiti dalla profonda Basilicata agli inizi degli anni venti, non è un nome famoso nel panorama astronautico, ma se siamo andati sulla Luna è anche per merito suo. Complimenti a Cantore che in sole 110 pagine (immagino che trovare notizie su di una persona che si è volutamente sottratta ai riflettori, non sia semplice) rende tutta l' importanza di quest' uomo nell' ambito del progetto Apollo.
 87

WALTER CUNNIGHAM
I RAGAZZI DELLA LUNA

Mursia - 2009

Dicembre 2010  
 

"Sono un filo perplesso su questo libro. Sicuramente la Nasa non sarà stata e non è tuttora rose e fiori, ma l' autore, dell' equipaggio di Apollo VII, racconta aneddoti al vetriolo un po' su tutto e tutti. Non saprei se ha il dente avvelenato perché non è più stato chiamato nello spazio o cosa. Il libro comunque è godibile, ma un po' troppo lungo: quasi 600 pagine, di cui l'ultima parte è una più o meno interessante, o noiosa (a seconda dei momenti), serie di considerazioni personali".
Questo è quanto scrivevo in marzo ad una persona che mi chiedeva un consiglio su libri di astronautica. A nove mesi di distanza non ho cambiato idea, perciò tengo questo stralcio di mail come recensione. Vale la pena comunque di leggerlo, però sempre con un po' di sano distacco dall' astio che a volte traspare nel racconto.
 88

WALTER FERRERI
LA VERITA' SUL 2012

La Zisa Comunicazione - 2010  
 

Agosto 2011  
 

In queste 104 pagine scorrevolissime e che si leggono tutte d' un fiato, Walter Ferreri, sempre con il suo stile impeccabile, racconta perchè non dobbiamo preoccuparci del 2012, o meglio ancora, perchè sarà un anno come tutti gli altri. Vengono toccati ed analizzati molti argomenti che corredano di solito le stupidaggini sul 2012, tra i quali ovviamente il calendario Maya; interessanti le varie tesi e date sulla fine del mondo, regolarmente non verificatesi (daltronde siamo ancora qui...).
Acquisto dunque più che conisigliato, sia per la semplicità di scrittura (adatto veramente a tutti), sia per avere "sottomano" le risposte giuste a qualsiasi domanda che possa esserci rivolta sul 2012.
Certo che per me è il colmo che si debba scrivere un libro per spiegare alla persone che il 21 dicembre 2012 non accadrà niente; o meglio, è il colmo che ci siano delle persone (tante) che credano che succederà qualche cosa quel venerdì di dicembre dell' anno prossimo. Non vedo l' ora che arrivi il 2013...
 89  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ASSOCIAZIONE G.EM.IN.I
CELESTE INCONTRO
Traduzione del trattato "Esposicion astronomica de el cometa (1680-1681)
di P. Eusebio Francesco Chini

Grafex snc - 2011  
 

Aprile 2012  
 

Venerdì 21 ottobre del 2011 si è svolta, nella bellissima cornice di Castel Thun in Val di Non, la presentazione di questo libretto di 40 pagine in occasione delle celebrazioni del 300° della morte di Padre Kino. Serata meravigliosa e, una volta tanto, il tempo ci ha aiutato con delle splendide osservazioni del cielo con i telescopi (c'era anche il mio!) per il numeroso pubblico.
Padre Eusebio Chini era un geusita vissuto sul finire del 1600, unico italiano presente al famedio di Washington, in quanto riconosciuto tra i padri fondatori dello stato dell' Arizona.
A Cadice, Spagna, in attesa di imbarcarsi per le Americhe, osservò la cometa C/1680 V1, chiamata anche cometa di Kirch, tra il novembre 1680 ed il gennaio 1681. Una volta raggiunto il Messico, pubblicò questo trattato sulla "grande cometa".
Un disegno fatto dal lui stesso del percorso sulla volta celeste dell' astro chiomato è riprodotto nel museo chiniano della sua città natale, Segno, in Val di Non, ed ha sempre attratto Mauro Melchiori e tutti i soci dell' Associazione Gemini, i quali hanno così scoperto l' esistenza del trattato. Riusciti a recuperarne una copia, hanno iniziato a partire dal 2009 una lunghissima e faticosa opera di traduzione dallo spagnolo antico (...) aiutati in questo dai coniugi Claudio e Myriam.
Il tutto ha preso forma in questo libro con la prefazione e l' imprimatur scientifico di Walter Ferreri, presente anche alla serata di ottobre.
Il libro è straordinario in tutte le sue parti. Tra tutte mi è piaciuto ed impressionato, la parte finale con le "approvazioni" alla pubblicazione: superiori (e non solo) del gesuita danno il loro benestare alla stampa del trattato in quanto "non contrario alla dottrina"...
Pur rimanendo ancorato a certe visioni del mondo ecclesiastico, Chini si distingue per non credere alle dicerie sulla sfortuna legata alle comete e, soprattutto, con una serie di ragionamenti e calcoli, colloca la stessa sicuramente al di là dell' orbita lunare, in un periodo in cui ancora probabilmente si discuteva sull' origine e la posizione delle comete.
Non so se il libro sia in commercio, se bisogna richiederlo o cos' altro, ma se riuscite ad averne una copia è sicuramente una delle più belle cose di astronomia storica che vi capiterà di leggere. Per quel che mi riguarda, ancora non riesco a capacitarmi di come abbiamo fatto a tradurlo dallo spagnolo antico...
 90

ROBERTO BUONANNO
LA FINE DEI CIELI DI CRISTALLO
L' astronomia al bivio del 1600

Springer Verlag Italia - 2010

Maggio 2012  
 

Non v'è dubbio che tra il 2009 (anno internazionale dell' Astronomia, dal quale sono già passati tre anni, gasp!!!) ed il 2010, il mercato sia stato "invaso" da libri su Galileo.
Questo, per fortuna, si tira fuori dal mucchio. Per fortuna, perchè è un libro di Buonanno e visto che ne avevo già letto e recensito uno precedentemente (apprezzandolo moltissimo), mi sarebbe dispiaciuto se fosse stato un libro "normale"...
Invece è un libro sorprendente, dove (tra le altre cose) vengono tratteggiate due figure contemporanee di Galileo, Christoph Scheiner e soprattutto Athanasius Kircher, gesuita di sconfinata cultura. Nella lettura, qua e là, fanno capolino i sagaci e pungenti commenti (da buon toscano) di Galilei sui fatti e le persone del tempo.
Non posso che aggiungere un "buona lettura", perchè tale sarà.
 91

KEN ADLER
LA MISURA DI TUTTE LE COSE
L' avventurosa storia dell' invenzione del sistema metrico decimale

Rizzoli - 2002

Ottobre 2012
"Le conquiste militari vanno e vengono, ma il metro durerà per sempre" - Napoleone Bonaparte, 1799. Questo libro frutto di una lunghissima ricerca dell' autore negli incartamenti dell' epoca, racconta la storia dell' invenzione del metro e dei suoi due principali protagonisti, Delambre e Méchain, spediti alla vigilia della rivoluzione francese a compiere i rilievi lungo il meridiano di Francia, uno verso Nord e l' altro verso Sud, con l' intento di trovare una misura precisa del meridiano stesso dalla quale estrapolare la lunghezza del metro campione.
Un enorme lavoro compiuto dai due e dai loro assistenti attraverso le varie vicende politiche che si susseguirono nel tempo.
Un libro che avevo in casa da quasi dieci anni, ma era rimasto lì, non so per quale motivo. Due settimane fa l' ho preso in mano e l' ho letto, con estremo piacere.
Ci sono tante cose in questo volume di 550 pagine, più altre 80 di note e bibliografia, tanto che non saprei quali mi hanno colpito di più.
Lascio a voi il piacere della scoperta; libro sorprendente fin dalla prima pagina.
92  
 
 

FABIO TOSCANO
IL GENIO E IL GENTILUOMO
Einstein e il matematico italiano che salvò la teoria della relatività generale

Sironi Editore - 2004

Novembre 2012  *  
 

Sul finire del 1800 Gregorio Ricci Curbastro, matematico italiano, scrisse un trattato sul calcolo tensoriale. Come spesso succede, non fu subito capito anche perchè non si trovavano ambiti di applicazione. La svolta avvenne dopo il 1910, con la relatività generale; quando iniziò ad occuparsene, Enstein si rivolse al suo amico Grossmann perchè lo aiutasse a trovare una matematica adatta a mettere in scritto ciò che affollava la sua mente. E Grossmann gli fece conoscere i tensori, con i quali Einstein riuscì a completare l' equazione tensoriale del campo gravitazionale nel 1915.
Einstein fu sempre riconoscente a Ricci Curbastro ed al suo allievo Tullio Levi-Civita, più vecchio di Einstein di nove anni, con il quale ebbe molti contatti.
Nell' ottobre del 1921 durante una tournee italiana, il qurantaduenne Einstein potè finalmente, per la prima ed unica volta, stringere la mano al sessantottenne Ricci Curbastro. Schivo e riservato, Gregorio non approfittò mai della fama che, seppur tardiva, i matematici gli tributarono, tanto che questa storia non è molto conosciuta. Ne parla in questo bellissimo libro Fabio Toscano. Tolte le parti prettamente matematiche che, vista la mia scarsa conoscenza della materia, non ho potuto apprezzare (e me ne dispiace), il libro è scorrevole e piacevolissimo da leggere e dà il giusto merito ad un italiano che ha effettivamente salvato la teoria della relatività generale.
 93

PIERO BIANUCCI
STORIA SENTIMENTALE DELL' ASTRONOMIA
Longanesi - 2012

Gennaio 2013  
 

Fresco di stampa questo splendido e consigliatissimo libro di Bianucci. Racconta, con una cavalcata storica, i personaggi dell' Astronomia. Non è (per fortuna...) il solito libro di "storia dell' Astronomia", perchè si parla non solo delle scoperte, ma anche del lato umano di questi scienzati: le loro debolezze, le vanità, i rancori. Erano persone con tutti i loro pregi e difetti, proprio come noi. Un libro da leggere sicuramente, anche per la verve che ci mette Bianucci e che lo rende fluido, appassionato e scorrevolissimo. Non si può chiedere di più da un libro.
 94  
 
 

LUCIA E CESARE GUAITA
CILE: IL PARADISO DELL' ASTRONOMIA
Gruppo B Editore - 2012

Gennaio 2013  
 

Ho letteralmente "divorato" questo libro che, per chi come me è un appassionato di telescopi, può diventare una specie di "bibbia" (passatemi il termine).
Il libro racconta le visite che Cesare e la figlia Lucia hanno fatto in Cile nei santuari dell' Astronomia: Paranal, La Silla, Tololo etc. Oltre a descrivere i vari telescopi presenti e tante altre cose che non sto qui ad elencare (tra cui le modalità per effettuare le visite), ha anche un qualcosa di "ecologico": in tutte le 180 pagine traspare un rispetto per l' ambiente, unito all' emozione di scoprire posti unici ed incontaminati (che ovviamente se vengono visitati non lo sono più, ma ci siamo capiti sul senso, vero?).
Per quanto riguarda poi la scrittura, la firma di Cesare Guaita è una sicurezza. Chi legge Nuovo Orione non può non apprezzare i suoi numerosi articoli sul Sistema Solare, sempre interessanti e ben scritti. Libro consigliato agli appassionati di telescopi, con l' avvertenza che leggero fa venire una grande voglia di volare in Cile il prima possibile...
 95

MANJIT KUMAR
QUANTUM
Da Einstein a Bohr, la teoria dei quanti. Una nuova idea della realtà
Mondadori - 2010

Gennaio 2013  
 

Penso che per la fisica, i primi trent' anni del 1900 siano stati il periodo d' oro.
In questo libro, Kumar racconta il Quanto, partendo ovviamente da Planck ed arrivando fino ai giorni nostri, passando per Einstein, Bohr, Pauli, Schrödinger, Heisenber e tutti gli altri. Di ogni fisico citato nel libro ne traccia una breve biografia, rendendo così più completo il testo, peraltro scritto molto bene e scorrevole. Non è però un libro facile per via dei concetti espressi, nonostante le note di copertina;
Per certe cose non è tanto diverso, come impostazione, dal volume di Rhodes sulla bomba atomica.
Un ottimo libro da leggere, soprattutto per vivere la grande fisica della prima metà del 1900.
 96

MARTHA ACKMANN
MERCURY 13
La vera storia di tredici donne e del sogno di volare nello spazio
Springer - Verlag Italia - 2011

Gennaio 2013  *  
 

Un libro da leggere, dalla prima all' ultima pagina. Un libro in cui viene raccontata una storia poco conosciuta, con protagoniste tredici donne che, nei primi anni '60 svolsero dei test semiufficiali per diventare astronaute. La Nasa, sfacciatamente bianca e sessista, affossò il progetto, nonostante gli ottimi iniziali risultati. I loro sforzi e le loro delusioni aprirono comunque le porte a Sally Ride, prima astronauta americana lanciata nello spazio nel 1983 e ad Eileen Collins prima pilota donna nel 1995 e primo comandante donna nel 1999.
Per quanto riguarda lo stile di scrittura, mi spiace molto dover dire che non l' ho trovato particolarmente avvincente, nonostante l' argomento lo sia e che "decolli" solo nella seconda parte. E', ad ogni modo, un libro che raccomando tantissimo di leggere.
 
 
Febbraio 2013

Tutti i novantasei libri che ho recensito fino ad ora sono libri cartacei, ma già oramai da qualche anno sono arrivati i libri digitali ed anche io, da Natale, ho un ebook reader. All' inizio di questa pagina scrivevo che non c' è niente di più bello che sfogliare un libro (rispetto al fatto di leggere su Internet). Continuo a pensarlo, ma è giusto stare al passo con le tecnologie specie se, come questa, sembra ormai aver preso piede. Le prossime recensioni perciò, oltre che di libri veri e propri, saranno anche di libri digitali, nei loro tanti formati (e qui qualche cosa da dire ci sarebbe...).
Come è leggere un ebook? All' inizio è un po' strano; si è abituati con il libro che ti toglie un po' la visuale del panorama attorno, facendoti così concentrare su quello che stai leggendo, mentre un ebook, specie come il mio piccolo Kobo Glo, lascia ampi spazi di orizzonte tutto attorno. Sembrerà una cosa un po' assurda, ma è la prima cosa che ho notato. Poi ci sono le varie possibilità di ingrandire e rimpicciolire il carattere, decidere l' interlinea, scegliere il tipo di margine: tutte cose a cui di solito non si è abituati. Ovviamente è impagabile il fatto che in pochi grammi (180 per la precisione) ci stiano migliaia di libri: in vancanza è una meraviglia.
Se sia poi una scelta "ecologica" non lo so: è vero, si risparmia un sacco di carta e di inquinamento da distribuzione, ma la produzione di ebook non è ad emissione zero, così come non lo è tutto l' apparato di Internet (senza il quale non potrebbero esserci gli ebook).
L' inchiostro digitale consuma pochissimo (ho letto un libro intero e la batteria è ancora al 100%) ed i caratteri sono nitidissimi. Il mio Kobo ha anche la luce nella cornice che illumina "da sopra" lo schermo: spenta o accesa che sia la luce, comunque la lettura non affatica mai gli occhi (sempre chè non si usino caratteri troppo piccoli). Invece, abituato all' enorme sensibilità del tuoch dell' Ipad, questo dell' eReader, è un mezzo passo indietro.
Rimane infine un grosso punto interrogativo sui costi dei libri digitali, secondo me ancora alti. Qualcuno ci vuol guadagnare un po' troppo, come al solito. Con gli ebook non è il caso di leggere i pdf (lasciamoli ai tablet che è meglio), ma ho trovato libri in pdf da scaricare ad un prezzo di solo tre Euro inferiore al cartaceo: è un po' poco. Ed anche con alcuni ePub che ho aquistato il prezzo è poco ragionevole. Visto che per anni gli editori ci hanno propinato gli alti costi dei libri come dovuti alla carta, alla stampa ed alla distribuzione, adesso i nodi vengono al pettine: non era poi tanto vero.
Trovo infine una gran stupidaggine i DRM: sono importanti per il controllo delle copie (nessuno mette in dubbio questo), ma con poco si eliminano. Forse, se gli editori avessero chiesto lumi alle case discografiche sui metodi anticopia e sulle battaglie da loro perse in questo frangente, non avrebbero perso tempo; in tutto questo a rimetterci sono sicuramente gli autori (purtroppo), ma ad arricchire, non v'è dubbio, che è uno solo: la premiata ditta Adobe, che non penso ne abbia poi tanto bisogno.
Andiamo avanti con le recensioni...

 
 
 97

PAOLO NESPOLI
DALL' ALTO I PROBLEMI SEMBRANO PIU' PICCOLI
Lezioni di vita imparate dallo Spazio
Mondadori - 2012

Febbraio 2013
 
 
ePub  
 
Nespoli è stato il nostro primo astronauta a compiere una missione "lunga" sulla ISS. Il libro parla di questo ma anche di altre cose, in maniera molto brillante (complimenti a Nespoli per lo stile di scrittura) ed anche coinvolgente. Tanti aneddoti e tante informazioni su come funziona la vita per una persona lassù, ma anche per un astronauta quaggiù.
Alla fine alcune foto completano l' opera, che però sull' eReader non rendono: appaiono piccole ed, ovviamente, in bianco/nero. Non so se nel formato cartaceo siano più grandi, a colori e ben stampate.
Un piccolo difetto però il libro ce l'ha: finisce improvvisamente. Non c'è una conclusione rotonda, è quasi interrotto ed ho avuto la sensazione che mancassero le ultime pagine. Ho addirittura controllato per vedere se la versione cartacea corrispondeva come numero di pagine (e corrispondeva, sono 170).
O forse è un libro talmente bello che non volevo finisse mai. Leggetelo.
 98

MONICA MARELLI
LA FISICA DEL TACCO 12
Il libro che spiega il perchè la scienza è un gioco da ragazze
Rizzoli - 2009

Febbraio 2013
 
 
ePub  
 
Un divertente libro, scritto con brio, dedicata alla fisica. Non è infarcito di spiegazioni, come altri libri che ho letto dello stesso tipo e rimane perciò scorrevole. Il tacco 12 del titolo è proprio un buon esempio di cosa parla il libro: fisica applicata alla quotidianità della vita, ma da un punto di vista femminile. Si legge tutto d'un fiato, libro consigliato.
Anche in questo epub sono presenti dei disegni che però rimangono piccoli. Non è colpa dell' epub, ovviamente, ma spero al più presto che venga inserita una funzione zoom sul mio Kobo, che al momento non mi pare esserci.
 99

JIM AL-KHALILI
LA FISICA DEL DIAVOLO
Maxwell, Schrödinger, Einstein e i paradossi del mondo
Bollati Boringhieri - 2012

Marzo 2013
 
 
ePub  
 
A differenza del precedente, questo libro si concentra su otto possibili paradossi della fisica e, senza alcuna formula matematica, porta a riflettere e risolvere i paradossi stessi. Un piccolo gioiello da leggere con calma, anche più volte, per meglio assimilare i concetti esposti non sempre facili.
L' autore dà comunque prova di notevoli capacità divulgative, oltre ad avere una ottima conoscienza della fisica e della fisica storica. Consigliato, senza dubbio.
 100

DARIO BRESSANINI
PANE E BUGIE
La verità su ciò che mangiamo
Chiarelettere editore srl - 2010

Luglio 2013
 
 
ePub  
 
C' è un po' da preoccuparsi a pensare a quanto siamo ignoranti in materia alimentare. E a quanto crediamo di quello che sentiamo in giro. E a quanto ci facciamo influenzare dalla pubblicità alimentare.
Fortuna che Bressanini in questo libro (che per taluni potrebbe risultare "scomodo") ci racconta un po' di cose interessanti, dal km zero, al pesto cancerogeno, alle banane e tanto altro in un libro molto scorrevole ed anche divertente, però rigoroso e documentato nella sua esposizione.
Spero che dopo averlo letto, vi sentirete un po' più consapevoli quando andrete a fare la spesa.
Adoro questo genere di libri.
 101

CORRADO LAMBERTI
IL BOSONE DI HIGGS
Il trionfo del modello standard o l' alba di una nuova fisica
Aliberti Editore 2012

Ottobre 2013
 
 
ePub  
 
A pochi giorni dall' annuncio del Nobel ad Higgs e Englert per il bosone, ecco la recensione del libro dell' anno scorso di Lamberti.
L' argomento non è semplice, nessun libro sulle particelle può essere semplice, ma indubbiamente affascinante. Lamberti, grandissimo divulgatore, in questo libro-intervista di Margherita Bianchini, si avvicina passo dopo passo a spiegarci il significato di questa particella ed il suo ruolo all' interno del modello standard.
Lo consiglio vivamente per capirne di più, anche perchè non è un tomo di migliaia di pagine, ma un agile libro (o epub..) di neanche cento pagine.
Non centra con la recensione, ma secondo me altrettanto bella è la conferenza che Lamberti stesso tiene sull' argomento. Direi che è una delle poche volte che ho visto una conferenza ed un libro integrarsi così bene. Leggetelo.