STUPIDARIO TELESCOPICO
Aggiornato a novembre 2008
 
 
 
Meglio di un libro comico: a volte i manuali di istruzione dei telescopi, i depliant, o le pagine pubblicitarie sanno essere esilaranti, approssimativi ed anche incompetenti. Naturalmente non ho la possibilita' di leggere quintalate di manuali, percio' chi volesse contribuire è il benvenuto su questa pagina.
Al momento (novembre 2008) non tutte le segnalazioni sono supportate dalle relative immagini (e devo rifare quella del febbraio 2006 che sono riuscito a cancellare...), ma vedrò di recupare foto e quant' altro per meglio documentare il tutto.
Se volete andare direttamente all' ultima "perla" inserita, cliccate qui.
 
 
 
MEADE
 
Un apposito riquadro del manuale di istruzione dell' Autostar avverte: "Non osservate MAI il sole attraverso l' Autostar...". Mi sa che è dura guardare il Sole attraverso una pulsantiera...

MEADE
 
Anno 2000
I depliant pubblicitari usciti per pubblicizzare i Ds contenevano una sequela infinita di errori ortografici e di sintassi, nonchè almeno una incompetenza astronomica (...): le Pleiadi venivano indicate come uno sciame meteorico nella costellazione del Toro!

MEADE
 
Sempre per i Ds, alcune pagine pubblicitarie indicavano i motori come A.R. e Dec. Peccato che i Ds siano altazimutali e perciò i motori sono di Azimut ed Altezza.

LX200
e
SKYSENSOR
 
In entrambi i manuali, si raccomanda la precisione nel puntamento delle stelle per lo stazionamento, usando magari un reticolo, come suggeriscono (in pratica invitano velatamente a comperarlo, aggiungo io...), ed oculari ad alto ingrandimento. Però... mi sorge un dubbio...: perchè tra le stelle di riferimento c' è ALBIREO????? Lo so, la vicinanza delle due stelle è tale che è ininfluente sullo stazionamento, ma così non sembrerebbe leggendo quanto raccomandano le istruzioni
(Apro una parentesi per ricordarvi che in realtà non c' è bisogno di un reticolo, basta sfocare la stella in modo da farla diventare un bel disco. E' molto più semplice, osservandola così, riuscire a valutare meglio quando è al centro del campo di vista. Questo consiglio è gratis, l' oculare con reticolo costa almeno 50 Euro).

CELESTRON
Immagine

Marco Retucci (grazie!) mi segnala un chicca stupenda della Celestron. Da sola vale il primo posto in questa speciale classifica: è tratta dal manuale di istruzione del C8 su CG5. Uno schema ottico davvero notevole!. Ecco il commento di Marco:

Sfogliando il manuale di istruzioni del G8 che mi è arrivato con la montatura CG5 ho trovato questa PERLA che in pratica rivoluziona la LEGGE della RIFLESSIONE, cardine della fisica classica, ma solo fino ad oggi! Notare il cammino ottico nel tubo SC: come è disegnato avrebbe focale INFINITA dato che i raggi, dopo essere stati riflessi dal secondario, ritornano ad essere paralleli!!!; accortisi dell'inghippo, hanno deciso di porvi rimedio, ma non modificando il cammino dopo il secondario, bensì facendolo convergere in un'altra maniera molto brillante e rivoluzionaria: tramite la diagonale e con una legge di riflessione "particolare" secondo cui in generale l' angolo di riflessione è diverso dall' angolo di incidenza e la cosa fantastica è che la legge è anche diversa ad hoc, dato che, come si può vedere, per il raggio superiore l'angolo di riflessione è minore di quello di incidenza, viceversa per quello sotto è maggiore: beh direi in pieno accordo con la teoria della RELATIVITA' nel senso che è tutto relativo, uno si comporta in un modo e l'altro in un altro... In conclusione si capisce anche perché la Celestron fornisce con i propri SC la diagonale: in primis deve funzionare alla "LORO" maniera, perciò usare diagonali di altre marche è quantomeno rischioso..., ma anche perché comunque SENZA lo SC NON FUNZIONA!!!!!!!!!!

MEADE
 
Anno 2001
Anche il nuovo depliant Meade è veramente penoso: sgrammaticato, come al solito, e con tante imprecisioni: M42, la Nebulosa di Orione, diventa la Nebulosa Orione, poi scopro che la Meade fabbrica anche dei "refrattori", che non so proprio cosa siano, e tante altre cavolate che vi risparmio. Mah....

CELESTRON
Immagine

Settembre 2001
Piero Torelli mi segnala che su un catalogo Celestron a pag. 26 nello spazio dedicato al G 9 1/4, M43 è segnata come Galassia in Orione. Mi vien da piangere...

MEADE
Immagine

Settembre 2002
Pare proprio che la Meade non riesca a fare un depliant o una pubblicità senza incappare in qualche errore, così a me tocca aggiornare lo stupidario... Vediamo un po' questo. Nella pagina pubblicitaria dei nuovi LXD 55, dove troneggia il Newton-Schmidt, ci sono, a voler essere pignoli, tre errori; il primo salta proprio all' occhio: i motori di A.R. e Dec. sono segnati come "Montatori" anzichè "Motori". Il secondo riguarda le scritte in rosso di fondo pagina che descrivono i telescopi: la lunghezza focale è espressa con la "F" maiuscola e così anche il rapporto focale, però quest' ultimo si scriverebbe con la "f" minuscola. Vero è che tutte tre le scritte sono a caratteri maiuscoli ma per me rimane una inesattezza. Infine proprio in queste scritte c' è un altro piccolissimo errore: le prime due hanno lo spazio tra lunghezza focale e rapporto focale, la terza, quella centrale, no. Lo so, questo è andare a cercare il pelo nell' uovo...

CELESTRON
Immagine

Anno 2005
Nel manuale in pdf dei nuovi Celestron CPC fa ancora bella mostra di sé il disegno sbagliato dello schema ottico segnalato da Marco. Ormai sono passati anche tre anni dalla precedente segnalazione, non se ne sono ancora accorti?

CELESTRON
Immagine

Dicembre 2005
Pubblicità: non è che voglio essere per forza paranoico, ma ogni trafiletto è sgrammaticato o no? La cosa che mi fa ridere ancora di più è che a lato pagina, in piccolo, c' è la certificazione di qualità aziendale; per fortuna che non ha a che fare con la pubblicità, altrimenti gliela ritiravano subito...

MEADE
Immagine

Febbraio 2006
Pubblicità dei Dobson New LightBridge (a traliccio). Sembra impossibile, ma pare tutto giusto una volta tanto: niente errori ortografici o di sintassi, niente nomi strani a foto di nebulose o galassie. Però... Guardando la tabella delle specifiche mi cade l' occhio su questa caratteristica: -"Trattamento Meade antiriflesso (magnesium fluoride)"- ...trattamento antiriflesso..., antiriflesso... ANTIRIFLESSO??? Come antiriflesso?? Spero bene che sugli specchi abbiano steso un trattamento altamente riflettente e non uno antiriflesso che si applica invece sulle lastre e sulle lenti, proprio per evitare che parte della luce vada persa perchè riflessa.
Pescati anche questa volta...

SKYWATCHER
Immagine

Marzo 2006
Volevate che la Sky Watcher (o chi ne fa la pubblicità) rimanesse fuori da questa paginetta???? Noooooo.
Già, proprio la pubblicità: ora, non è che una pagina pubblicitaria sia un romanzo di migliaia di parole, sono solo quattro frasi in croce che ti invogliano ad acquistare il prodotto. Non costa molto, credo, andare a rileggersele per vedere se tutto quadra, giusto? Ma se non lo si fa succedono, ad esempio, cose come quelle che potete vedere nell' immagine. Passi "vestro" anzichè vetro, ma non mi risulta (benchè non sia un chimico) che fluorite di calcio sia maschile; fluoruro di calcio sì, ma fluorite di calcio mi sa che è proprio di genere femminile. E se proprio proprio vogliamo pignolare, la frase finale (ProSeries telescopi per l' osservazione dei pianeti...) suonerebbe molto meglio se dopo ProSeries ci fosse una virgola.

CELESTRON
Immagine

Novembre 2008
Cosa vuol dire la frase "..sono dotati di attacco rapido a coda di rondine universale per ampliare la loro versatilità d'uso del vano porta batterie"??? Non riesco proprio a capire (e se c' è un motivo è proprio spiegato male) perchè il vano batterie vede ampliata la sua versatilità (e già per me questo non ha senso) per merito dell' attacco universale a coda di rondine.
L' astronomia, come recita il trafiletto in cima, è diventata semplice, ma l' italiano rimane sempre ostico.

CELESTRON
Immagine

Novembre 2008
Manuale SkyScout. Parliamo di asterismi e leggete cosa c' è scritto. Secondo la Celestron, l' Orsa Maggiore non è una costellazione. Straordinario, vero? Hanno confuso Orsa con Grande Carro; è vero che a volte si usano i due termini per indicare lo stesso gruppo di stelle, ma l' Orsa Maggiore è una costellazione, mentre il Grande Carro è una parte di essa (un asterismo), figura tra le più conosciute in cielo. Tanto per pignolare il Grande Carro sarebbe il corpo e la coda dell' Orsa (anche se non si è mai visto un orso con una coda così lunga...).

SKYWATCHER
Immagine

Novembre 2008
Leggete: "Grazie ad un ottica etc. etc.". Quei due punti dopo "ricercata" e quella virgola dopo "frizionabili" rendono totalmente sgrammaticato il periodo. Provate a sostituire i due punti con una parentesi tonda aperta e la virgola con una parentesi tonda chiusa e tutto fila a meraviglia.
Anche se non è compito di questa paginetta, uno speciale complimento va a chi ha sovrapposto ad una immagine prettamente bianca un testo bianco pensando che il leggero bordino nero del testo bastasse a renderlo leggibile...

 
 
 
Mi arrendo: io continuo a domandarmi se leggono quello che scrivono o se lo fanno apposta per contribuire a questa piccola rubrica.